HomeDiagramsDatabaseMapsForumSkyscraper Posters
     

Go Back   SkyscraperPage Forum > Regional Sections > América Latina > Argentina > Infraestructura & Transporte

Reply

 
Thread Tools Display Modes
     
     
  #81  
Old Posted Jul 6, 2011, 10:48 PM
PoL's Avatar
PoL PoL is offline
Registered User
 
Join Date: Feb 2010
Posts: 358
Esta todo bien con la Energia Nuclear y sus desechos mientras esten optimamente monitoreados. Si la CNEA entiende las reglas internacionales 2011 post Fukushima, hay que ver que estan entendiendo. Nada mas. Menos del 4% de nuestra generacion actual es la nuclear? Tranquilos entonces.

El costo social de las centrales hidroelectricas en areas pobladas y con diversidad ecologica es fuerte y doloroso (Garabi hoy). Por eso es interesante el proyecto Condor Cliff-La Barrancosa.. pero las fichas van a la Usina Rio Turbio.. cuando terminen ojala muevan las maquinas.. Si lo hacen hoy las duplican y ya es inversion.. pero mejor sigamosle dando guita a los barras..

A lo que voy con el tema de Atucha II, es que si se habla de frente, se ametrallan a los criticos que condenan la prolongacion del proyecto de por si, algo que no es culpa ni por su extension en periodo ni por su sobreprecio, exclusivamente de este Gobierno. Si esta supuesta prolongacion en periodo de ejecucion de obra se explica, incluso advirtiendo la necesidad imperiosa de acrecentar nuestra capacidad electrica instalada, se hace y ya. Pero mejor hablemos de las putas, Clarin y su rubro 59.. eso elige Cristina antes de votar en el municipio mas recaudador del pais... subsidiado nacionalmente en sus servicios obvio..
Reply With Quote
     
     
  #82  
Old Posted Jul 19, 2011, 2:48 PM
Jettatore's Avatar
Jettatore Jettatore is offline
Bienvenidos a mi
 
Join Date: Aug 2008
Location: frente a mi PC
Posts: 250
no se si va aca pero bueh...

Arriva la "centrale in una stanza"

a Pisa nuovo simulatore nucleare
L'apparecchiatura inaugurata dal Gruppo di San Piero a Grado dell'università di Pisa è in grado di monitorare e riprodurre a distanza la vita di una centrale nucleare, incidenti compresi

E' stata definita la "centrale nucleare in una sola stanza" perché, grazie a una tecnologia avanzata, riesce a simulare il funzionamento di un vero impianto. Si chiama NUTEMA ed è la nuova apparecchiatura inaugurata dal Gruppo di ricerca nucleare San Piero a Grado (Grnspg) dell'università di Pisa, in grado di monitorare e riprodurre a distanza la vita di una centrale nucleare, incidenti compresi.

Guarda il video di presentazione

Interamente progettata e realizzata dagli ingegneri del Grnspg, impegnati da anni sul fronte della sicurezza nel campo nucleare, NUTEMA è composta da uno schermo gigante, 50 schermi individuali, 16 computer e 6 touch screen e riproduce circa 300.000 componenti di una centrale: "Tramite l'impostazione di parametri precisi, è possibile simulare un incidente di qualsiasi natura - terremoti compresi - e capire come intervenire nei casi di crisi", ha spiegato Francesco D’Auria, direttore del Grnspg. "La particolarità di NUTEMA è che è in grado di visualizzare il rilascio di radioattività e individuare le misure necessarie per minimizzare le fuoriuscite, sviluppando procedure di gestione dell’incidente in tutta sicurezza".

L'apparecchiatura ospitata a San Piero a Grado è stata costruita nell’ambito di un progetto di cooperazione che il Grnspg ha attivo da alcuni anni con la NA-SA, l’Agenzia Nucleoelectrica Argentina, e che, tra le atre cose, prevede una serie di attività per l’ottimizzazione dei sistemi di sicurezza dell’impianto Atucha-II, una centrale che entrerà in funzione nel 2012. Al gruppo di ricerca dell’Università di Pisa è stato richiesto di svolgere un’attività tecnologicamente complessa quale il supporto a NA-SA per la costruzione e il licensing (cioè la dimostrazione di sicurezza) di Atucha-II e NUTEMA lavorerà in questo ambito. “Anche se è stata costruita per la centrale argentina, il nostro obiettivo è rendere disponibile NUTEMA anche per altri siti”, ha aggiunto il professor D’Auria. “Il nostro gruppo ha già effettuato analisi sulla sicurezza di diversi tipi di impianto e potenzialmente siamo in grado di monitorare le tecnologie attualmente esistenti”.

Con NUTEMA, infatti, sarà possibile creare un sistema integrato “esperto”, che mantenga una conoscenza globale e dettagliata delle strutture e delle componenti di una centrale nucleare ivi compresi il software e le sue applicazioni, e che sia adeguato per la formazione del personale. Allo stesso tempo sarà possibile gestire la competenza e la conoscenza necessarie per la progettazione, la costruzione, l’esercizio e la manutenzione (ciclo combustibile incluso), il “licencing” e la sicurezza di questi impianti.


(04 luglio 2011) © Riproduzione riservata


http://firenze.repubblica.it/cronaca...tml?ref=search
__________________
"Esta ciudad que yo creí mi pasado
es mi porvenir, mi presente;
los años que he vivido en Europa son ilusorios,
yo estaba siempre (y estaré) en Buenos Aires"
(J.L. Borges)
Reply With Quote
     
     
  #83  
Old Posted Jul 19, 2011, 4:36 PM
verticalextropy's Avatar
verticalextropy verticalextropy is offline
Registered User
 
Join Date: Sep 2007
Location: Buenos Aires
Posts: 1,304
ja, al menos el gobierno italiano paso un referendum al respecto. no entiendo sin embargo por que italia necesitaria mas energia ya que nuestro premier es tan intimo amigo del zar de rusia... todo el gas que querramos, pero sospecho que Italia le vende lobby frente a Rusia al resto de la UE
Reply With Quote
     
     
End
 
 
Reply

Go Back   SkyscraperPage Forum > Regional Sections > América Latina > Argentina > Infraestructura & Transporte
Forum Jump


Thread Tools
Display Modes

Forum Jump


All times are GMT. The time now is 12:29 AM.

     

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, vBulletin Solutions, Inc.